Vincenzo Serpone S.r.l. - Arredi e Paramenti Sacri, Bandiere e Stendardi
Ricerca prodotti:

Arredi e Paramenti Sacri, Bandiere e Stendardi

Vincenzo Serpone srl
Via del Mascherino, 33/35 - Roma
info@vincenzoserpone.com
P.Iva: 06848910631
Prodotti in Vetrina
Cartolina del 1889L'attività della famiglia Serpone inizia a Napoli poco dopo i moti rivoluzionari del 1799, in una città il cui fervore religioso è testimoniato dalla presenza di ben 400 chiese nella sola cinta urbana.

Nel 1820 la ditta è fondata ufficialmente. La produzione viene riconosciuta ed apprezzata in molte regioni, in particolare i ricami artistici realizzati con tecniche raffinate.

L'impulso decisivo all'azienda di famiglia è dato da Vincenzo Serpone (1868 - 1953).
Allievo dei maestri Toma e Simonetti (conosciuti pittori del periodo), apprende l'arte del disegno che, come la pittura, è una sua grande passione.
Il desiderio d'elevare il ricamo ad una forma di Arte, lo spinge a sedersi personalmente al telaio, ove realizza alcune grandi opere e sperimenta sempre più la tecnica, fino alla creazione di un particolare metodo di ricamo d'oro ad altorilievo e seta a punta d'ago.

Catalogo Serpone del 1927A Vincenzo si deve altresì l'ampliamento produttivo, con l'introduzione dei manufatti in metallo fuso e cesellato, dei legni intagliati e di tutti i materiali usati nell'Arredo Sacro. Per queste produzioni inserisce in azienda alcuni tra i più competenti artigiani napoletani dell'epoca, sviluppando così quello che possiamo definire il patrimonio maggiore della ditta Serpone: l'esperienza.

Sempre con Vincenzo, l'azienda gestisce direttamente un opificio tessile a San Leucio (famosa terra di seterie), realizzando le sete pregiate da usare da supporto ai ricami.

Con l'aiuto dei figli Ruggiero (1892-1977) e Mario (1897-1971) si incrementa il lavoro e la ditta é conosciuta anche all'estero. Vengono realizzati lavori a Costantinopoli, a Malta, in Francia, negli Stati Uniti e in altri paesi.

Inizia anche la vendita per corrispondenza per mezzo di cataloghi che fanno il giro del mondo.

Negozio in Napoli nel 1920I figli seguono il solco tracciato dal padre trasformando la Serpone in vera e propria Impresa, superando difficoltà come quelle della seconda guerra mondiale, quando l'edificio-laboratorio di via L. D'Alagno è bombardato per ben due volte e due volte ricostruito.

Ruggiero e Mario Serpone arricchiscono il patrimonio artistico della ditta con nuovi disegni e modelli, alcuni dei quali presenti nelle collezioni odierne, portando la Serpone ad essere premiata in molte esposizioni nazionali ed internazionali.

Alla fine del millennio, a quasi due secoli dall'inizio, la società principale adotta un nuovo marchio, aggiungendo al nome Serpone l'indicazione "al Duomo", sede storica della casa, per meglio rimarcare le sue origini e radici oggi che è presente, oltre che a Napoli, anche a Roma, Salerno e, attraverso questo sito, nel mondo.

Antico negozio in Napoli nel 1889Attualmente i discendenti Vincenzo e Francesco, architetto, figli di Ruggiero, in collaborazione con Francesco e Pietro, figli del primo, continuano l'opera dei propri avi, mantenendo inalterate l'originalità e la distinzione delle creazioni, combinando le tecniche tradizionali con le nuove tecnologie digitali per migliorare le lavorazioni, senza mai dimenticare il requisito fondamentale dei prodotti Serpone: la qualità.

Regola comprovata dalla soddisfazione di migliaia di clienti ai quali Serpone è orgogliosa di presentare il nuovo sito web.
home | chi siamo | dove siamo | contatti | privacy | condizioni di vendita

©Vincenzo Serpone S.r.l. 2009-2017. All rights reserved
Italiano